Insalata speziata dai colori natalizi, una ricetta per un Natale Light

16 dicembre 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Ricetta vegetariana

Un’amica mi ha chiesto di mettere qualche ricetta di Natale light, perché
secondo lei in questo periodo si mangia troppo e non si riesce a “rinunciare” a
tutte quelle bontà che ci prendono per la gola soprattutto per via dei colori.
Bene, ho preso la palla al balzo e ho voluto fare una semplice insalata, ma dai
colori bellissimi! E’ semplice in quanto ha solo pochi ingredienti, ma quei
pochi sono buonissimi, perché a Natale un po’ più buoni lo bisogna essere no?
Quindi ispirata dai vari viaggi fatti per il mondo ho voluto sperimentare e
devo dire che ci ho azzeccato in pieno. Curiosi? Dai andiamo in cucina così vi
racconto! Sbattete del succo di lime con dello zenzero in polvere, miele e olio,
otterrete una salsa dove farete marinare le fette di pomodoro. Ora prepariamo
le lenticchie, le dovrete far lessare nel tè di Roibos, lo trovate facilmente
in tutti i supermercati, ci sono anche le varietà mixate con la cannella, ma se
non vi piace lasciate perdere e usate quello puro. Ora la cosa vi sembrerà una
ricetta aliena, ma fidatevi il gusto è davvero buono! Fatele bollire per almeno
40 minuti poi lasciatele raffreddare. Prendete delle foglie di
spinacino novello e alternatele alle fette di pomodoro poi cospargete le
lenticchie al roibos. Il tutto lo potete accompagnare con dell’ottimo pane ai
cereali! Guardate che colori non vi richiama subito al Natale?



INGREDIENTI: (Ricetta per 2 persone)
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: meno di 30 min.

2 cucchiaini di Olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di Miele
2 pomodori
1 lime
1 cucchiaio di zenzero in polvere
100 gr lenticchie
1 bustina di tè Roibos
100 gr spinaci novelli


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Fichi con mousse di yogurt e gorgonzola

2 ottobre 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

fichi yogurt gorgonzola

Abbiamo la fortuna di avere un giardino con gli alberi da frutto e tra tutti poteva mai mancarci il fico? No dai, i fichi si prestano a mille ricette quindi non poteva non esserci questo splendore di albero di cui vi allego un po’ di foto.

fichi

La varietà è quella del fico verde e settembre è stato il suo periodo.
fichi

In genere i fichi si accompagnano a vari tipi di formaggi, ma sicuramente l’abbinamento che amo di più è quello con il gorgonzola, però sotto forma di mousse, perché mi piace che sia un po’ più cremoso del solito.

fichi

Per fare la mousse io uso il gorgonzola dolce e lo frullo con lo yogurt, lo lascio riposare in frigorifero e poi ci guarnisco i fichi, va molto a gusto personale, quindi non vi starò a scrivere quante quantità di yogurt o gorgonzola… assaggiate e decidete a vostro gusto personale!

fichi

Ovviamente potete usare anche altri abbinamenti, per esempio sono ottimi con il crudo e salumi vari, con formaggi di tutti i tipi e se avete voglia e tempo potete anche passarli in forno, non per moltissimo, giusto il tempo che si ammorbidiscano un po’. L’anno scorso con questo metodo ci ho fatto delle buonissime bruschette usando fichi e formaggio di capra con sopra un po’ di miele.

fichi

Come vedete si prestano davvero a mille ricette. Sono buonissimi per farci anche degli ottimi risotti e indubbiamente si possono anche abbinare alle carni conferendo loro un sapore molto particolare. Li ho anche usati per farcirci delle crepes e fidatevi è facilissimo!

fichi

Tagliate a dadini i fichi e metteteli in una pentola antiaderente con un po’ di zucchero, fateli caramellare a fuoco basso e aggiungete un po’ di acqua. Una volta ottenuta questa composta di fichi, farcite le crepes aggiungendo un cucchiaio di mascarpone e una grattugiata di zenzero fresco! Ah che bontà!



INGREDIENTI: (Ricetta per 2 persone)
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: meno di 15 min.

yogurt a piacere
2 fichi
gorgonzola a piacere


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Finger food alla paprika

10 giugno 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

finger food paprika

Capitano anche voi gli ospiti improvvisi? Magari in quegli orari prima di cena, dove ci starebbe bene un aperitivo? Bene! Io adoro quando succede, in qualche modo mi mette allegria aprire il frigorifero e con quello che c’è dentro preparare di tutto e di più. Stavolta in frigorifero avevo ben poco…anzi niente! Ma in freezer ho trovato della pasta sfoglia, evvai, finger food alla paprika! Con della birra fresca non potrete chiedere e offrire di meglio. Tagliate la pasta sfoglia in strisce lunghe e sottili, spennellate con un uovo sbattuto (se non l’avete, va benissimo anche dell’olio extravergine di oliva) e poi cospargete con paprika dolce, oppure usate quella piccante se siete audaci e vogliosi di più birra. Attorcigliate le strisce e infornate a 200° per 15 minuti, è il tempo giusto per i saluti, aprire e versare la birra e provare a mangiarli senza ustionarvi! finger food alla paprikaOvviamente, io ho usato la paprika, ma potete usare il formaggio grattugiato, un mix di erbe provenzali, olio e pepe vario (bellissimo l’effetto del pepe rosa con quello verde). Se non siete dell’idea di offrire e mangiare piccante e magari volete rimanere sul leggero, vi consiglio di grattugiare la parte verde delle zucchine prima di arrotolare la pasta sfoglia. Particolare è il gusto ottenuto dallo zenzero e miele, in questo caso dovrete spennellare con del miele e poi grattugiare lo zenzero fresco, non ci crederete, ma con la birra ha un suo perché! Potete farli anche in versione dolce, quindi spazio alla fantasia e ai vari ingredienti. Per esempio spennellarli con del latte e ricoprirli di cocco e scaglie di cioccolato. Letteralmente infarinarli nello zucchero e nocciole, oppure avere la pazienza di tagliare finemente dei canditi e dopo che avrete spennellato con latte e rhum decorarli come se fossero dei piccoli gioiellini…

Fatemi sapere come li farete! Nel frattempo… buona birra!

 finger food alla paprika

INGREDIENTI

Pasta sfoglia

1 uovo sbattuto

Paprika dolce/piccante


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Filetti di merluzzo con crema di carote

4 aprile 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

pesce e verdure

Ci sono dei sapori che una volta uniti non te li scordi più, per esempio il merluzzo e le carote, che detta così, fa un po’ ospedale, invece seguitemi in questa ricetta e vi ricrederete!!! Lavate, pelate e tagliate a rondelle le carote, fate la stessa cosa con la parte bianca dei porri e metteteli tutti insieme in un tegame a stufare con poco olio e del brodo vegetale per non farli bruciare. Nel frattempo mettete nel mixer la farina, lo zenzero, il sale e il pepe e una volta mescolato il tutto impanate i filetti di merluzzo. Fateli rosolare prima a fuoco alto da tutte e due le parti in modo da fargli formare la crosticina e poi a fuoco basso pcucinare il pesceer almeno 15 minuti (quando cuocete qualcosa di impanato con la farina dovete dargli modo di cuocere per bene, sennò sarà cruda e poco digeribile oltre a conferire al piatto un sapore non proprio buono).

Le carote e il porro a questo punto saranno pronti, quindi con un frullatore a immersione fate una crema aggiungendo un po’ di olio, salate e pepate a vostro piacimento.crema di carote

Versate la crema di carote sul piatto e adagiateci il merluzzo…  non è buono, di più!

INGREDIENTI

Filetti di merluzzo

2 carote medie

1 porro medio

Brodo vegetale

Per l’impanatura di 8 filetti ho usato

50 gr di farina

1 cucchiaio di zenzero in polvere

Sale e pepe a piacimento

 


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Spaghetti al pomodoro rivisitati

20 marzo 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

spaghetti

So che vi ho lasciati per un po’ di giorni, ma mi sono divertita a partecipare ai vari workshop e show cooking che si sono tenuti presso “Cibo a regola d’Arte”, tra questi c’era “La Pasta al pomodoro.  Rispettare ed esaltare i due alimenti principi d’Italia” tenuto dallo chef  Dario Croci.

Dicono che la pasta al pomodoro sia il piatto più veloce che ci sia, sì e no, dipende come desiderate farlo… ho scoperto che ci sono almeno cento varianti e tutte buone! Sotto troverete alcune foto del piatto che ho cucinato presso il workshop, consiste in una pasta di farro con 3 tipi di pomodori diversi, il ramato, il ciliegino e la passata di pomodoro.

Stuzzicata da questi due semplici alimenti, mi sono ricordata che una volta un mio amico mi aveva detto che aveva assaggiato la pasta al pomodoro e limone (ho scoperto poi che è anche una ricetta del buon Cracco),  penserete che sia un abbinamento strano, ma nel provarlo mi sono esaltata! Ma giusto perché a me piace metterci del mio, invece del limone ho voluto provare a fare degli altri abbinamenti e quindi ho usato lo zenzero e l’arancia.  E’ facile e ha un gusto molto particolare, diciamo un modo diverso di gustarsi gli spaghetti al pomodoro.

Prima di tutto acqua sul fuoco, così mentre state preparando il sughetto la pasta sarà pronta più o meno nello stesso istante. Tagliate i pomodori a dadini, tenendo solo la polpa e levando i semini. In una pentola fate rosolare a fuoco basso dello scalogno con dell’olio extravergine di oliva e dello zenzero grattugiato (ne basta davvero poco), una volta che vedete che lo scalogno ha preso il suo bel colore inserite i pomodori, fate andare a fuoco medio facendoli caramellare, mi raccomando se serve aggiungete poca acqua di cottura della pasta.

Finito! Scolate gli spaghetti direttamente nella pentola e grattugiate della scorza di arancia. Il sapore è fresco e gradevole, tra zenzero e pomodori c’è un mix di sapori molto orientali, ma allo stesso tempo mediterranei … provateli e fatemi spere!

INGREDIENTIspaghetti al pomodoro

Spaghetti (la dose dipende da quanti siete e dalla fame che avete, io in genere faccio 80/100 gr a testa)

100 gr di pomodori freschi maturi (otterrete un sugo per circa 4 persone)

1 scalogno

Zenzero grattugiato

Scorza di arancia non trattata


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Mele, Zenzero e Mirtilli un centrifugato pieno di energia

14 marzo 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

centrifugato di frutta

Buongiorno!

Oggi incomincia “Cibo a Regola d’Arte”, un evento di 4 giorni presso la Triennale di Milano.

Naturalmente non posso mancare e per darmi una bella carica, visto tutti i food exhibition a cui parteciperò, ho deciso di farmi una bella colazione energetica!  Delle gallette di crusca con della marmellata e un fantastico centrifugato fatto con mele, mirtilli e zenzero! Buonissimo e pieno di energia!

 

 


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Budino con risolatte di soia al salmone

5 marzo 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Budino con risolatte di soia al salmone

Budino con risolatte di soia e salmone. Normalmente il risolatte è associato a un dolce, ma a me piace inventare e provare nuovi sapori, e perché no, mangiare qualcosa di completamente fuori dalle “regole”, vi presento quindi questo esperimento molto ben riuscito! Il mio budino fatto con riso e latte di soia oltre che dei buonissimi tranci di salmone. Naturalmente invece del salmone potreste usare anche dei tranci di pesce spada, oppure della trota salmonata oppure quella affumicata. Invece non ho provato questa ricetta con la carne, forse ci vedrei bene la carne di quaglia o comunque una piccola cacciagione. Il procedimento è molto semplice, in una pentola far appassire con pochissimo olio i porri a rondelle e man mano aggiungere il riso, tostarlo leggermente sempre a fuoco basso e infine aggiungere tutto il latte di soia. Dovrete mescolarlo di tanto in tanto, nel frattempo dai tranci di salmone tagliate dei piccoli filamenti, non troppo lunghi e per regolarvi al meglio vi consiglio di non farli più lunghi di un maccherone. Quando il riso avrà assorbito tutto il latte di soia, aggiungete il sale e pepe a vostro piacimento e una grattugiata di zenzero. Inserite quindi i filamenti di salmone, girate e fate riposare per qualche minuto a fuoco spento e con il coperchio. Nel frattempo preparate degli stampini, dove farete riposare il budino in frigorifero per almeno 2 ore, vanno benissimo gli stampi di silicone, ma se non ne avete andranno benissimo anche delle scodelline o tazzine, l’importante è che quest’ultime siano leggermente unte in modo da poterle sfoderare al meglio. Io lo servo con del pepe rosa e dei ciuffetti di aneto, direi che possiamo definirlo un ottimo antipasto oppure un mini primo, da inserire in uno di quei piatti composti da più pietanze insieme, molto English and Nordic Style. Si conserva in frigorifero anche per una settimana quindi è un’ottima ricetta in previsione di cene lunghe ed elaborate. Fatemi sapere cosa ne pensate io l’ho adorato!

INGREDIENTI

1 lt di latte di soia

200 gr di riso

la parte bianca di un porro tagliata a rondelle

2 tranci crudi di salmone da cui ricavare i filamenti

zenzero da grattugiare

pepe rosa e aneto per decorazione


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Rollè di salmone

1 marzo 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

salmone diverso

Rollè di salmone, ovvero siete stufi della solita fetta di salmone? Bene, con questa ricetta gli cambierete aspetto e sapore! E’ una ricetta facilissima e veloce, ottima come spuntino per un pranzo mangia e scappa, però si presta perfettamente anche come antipasto per una cena importante. L’ho provata anche con la versione degli asparagi invece dei carciofi e vi assicuro che sono squisite tutte e due le versioni. Ma passiamo alla preparazione, io ho usato delle fette di salmone al naturale perché volevo dargli un sapore completamente nuovo e infatti questo rollè di salmone vi stupirà per il sapore intenso e nello stesso tempo morbido. Ho messo le fette di salmone in una pirofila e le ho fatte marinare nell’olio, zenzero grattugiato e succo di mandarino (a differenza del limone vedrete che la carne del salmone rimarrà del suo bel colore).

Mentre le fette di salmone si godono la marinatura  fate saltare in padella dei dadini di zucchine, direi piuttosto piccoli, della stessa dimensione tagliate anche le carote e i gambi di carciofi, il tutto con poco olio, sale e pepe a piacimento. Essendo tagliati in piccoli dadini si cuoceranno molto velocemente e a dir la verità se rimanessero leggermente croccanti sarebbe meglio, infatti darebbero al piatto un po’ di croccantezza in più. Una volta terminata la cottura lasciate che le verdure si raffreddino leggermente, sennò vi cuocerebbero a tratti il salmone.

Mentre loro si raffreddano stendete le fette di salmone sulla pellicola da cucina (vi servirà per arrotolarle meglio) e farcitele con le verdurine saltate, arrotolate il tutto aiutandovi con la pellicola e dategli la forma di un rollè, se desiderate potete mettere nel piatto un po’ di insalata di stagione e adagiarvi sopra il rollè ed ecco che il pranzo è servito! Per chi desiderasse dare un po’ di cremosità al piatto vi consiglio di usare una crema composta da panna acida ed erba cipollina.

INGREDIENTI

fette sottili di salmone

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato

1 mandarino

1 zucchina

1 carota

3 gambi di carciofo

come si cucina il salmone


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
  • Pagine

  • Ricette

  • Nelle mie pentole troverete anche..:

  • Tag

  • cosa ho cucinato fino ad ora?

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Questo sito utilizza cookies di terze parti esclusivamente per il funzionamento dei plugin di social network, senza alcun intento di profilazione. Click su OK per presa visione e accettazione di questa informativa.

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi