Ri-Maflow

20 marzo 2015
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Ri-Maflow. Non vi dice niente? Beh avete presente i vari mercatini dell’usato come quelli di Londra, Parigi, Amsterdam, NY? Ecco senza andare troppo lontano sappiate che ne abbiamo tantissimi anche noi, alcuni sono storici e ubicati in zone centralissime e modaiole, altri come questo, sono un po’ fuori dal problema parcheggio (ne hanno tanto tantissimo) e in più ci si arriva quasi completamente con una splendida pista ciclabile sul naviglio.

mercato dell'usato

Da fuori non troverete cartelloni scintillanti bensì dei bellissimi striscioni autoprodotti, e non vedrete nemmeno le bancarelle, perché “sorpresa” è al coperto!!! Ma di quale mercatino delle pulci sto parlando? Del mercatino dell’usato di Ri-Maflow!!!!

Rimaflow

Per chi non conoscesse questa splendida realtà ecco qui il link http://www.rimaflow.it/ dove potrete leggere chi sono, cosa hanno fatto, cosa stanno ancora facendo e perché sono dei grandi. Il mercatino si trova all’interno di un’ex fabbrica che gli stessi lavoratori hanno recuperato e fatto diventare una Cittadella dell’altraeconomia.

rimaflow

Quindi questo sabato, come ogni altro sabato, potrete venire a curiosare tra le bancarelle. Una delle caratteristiche vincenti di questo mercatino è che è al coperto, quindi se fuori piove potete dimenticarvene e passare ore e ore tra i vari oggetti esposti. All’interno troverete davvero qualsiasi cosa, dal cappottino vintage alla macchina da scrivere, il pezzo mancante della scacchiera che veniva prodotta in serie negli anni ’70, ma che ora state cercando disperatamente.

scarpe

Questo è un vero flea market, ovvero non troverete articoli nuovi, bensì farete il viaggio nel tempo passando da un decennio all’altro nel giro di pochi passi. macchine fotograficheTroverete degli oggetti che hanno fatto la storia, dagli orologi a taschino alle doc martins! Ma il bello di questo posto è una novità fresca fresca (l’abbiamo inaugurato il 7 marzo!) ovvero oltre il mercatino dell’usato potrete venire a fare la spesa, perché ogni sabato ci sarà anche il mercatino alimentare, con prodotti biologici, ottimi formaggi, birre, prodotti artigianali da forno, buonissimi dolci e il pane.

mercato alimentare

Potrete anche fermarvi per il pranzo gustandovi qualche prelibatezza da street food mentre andate in giro per le bancarelle oppure accomodarvi tranquillamente nella zona ristoro. Potreste comprarvi un cappello e una macchina fotografica vintage e intanto gustarvi un panzerotto vegano oppure una focaccia di pasta madre, o perché no una tortillas o uno strudel salato tutto questo mentre osservate le musicassette, che quelli della mia generazione, riavvolgevano con le matite. E quindi, qualsiasi cosa deciderete di fare questo sabato, sappiate che c’è anche questo piccolo pezzo di mondo dove curiosare, e chi dice che curiosando non troverete qualche maschera da saldatore (andate letteralmente a ruba nei negozi!!) per la prossima eclissi solare?  Vi aspetto!!!! street food


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Sformatini alle arachidi

16 settembre 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

arachidi

Come sapete ho partecipato alla Sagra Girovaga, ed è stato davvero fantastico! Nonostante la pioggia ci siamo organizzati all’interno di questo spazio bello grande dove ci siamo sistemati tutti con i nostri banchetti…e ovviamente io ho portato nuove ricette da far provare! Oggi vi farò vedere i miei Sformatini alle Arachidi. Come mi sono venuti in mente mi hanno chiesto… beh le noccioline piacciono a tutti no? Volevo quindi fare un qualcosa che non fosse dedicato solo ai piccini, ma anche ai grandi e devo dire che hanno suscitato un bell’apprezzamento! Ovviamente la “morte” loro è accompagnarli ad una birra bella fresca, quindi se vi capitasse, abbinateli alla vostra preferita! Passiamo alla ricetta, che vedrete, è molto facile.

sformatini

Personalmente non ho voluto utilizzare arachidi già sgusciate o salate, perché preferisco sempre partire dall’ingrediente base, quindi regolatevi voi se preferite utilizzare quelle già pronte. In questa preparazione non ho voluto aggiungere il sale, proprio perché volevo che sapessero solo di noccioline. Sgusciate le arachidi, anche della pellicina rossa e tostatele leggermente in una padella antiaderente, non devono brunirsi bensì asciugarsi un po’. Fatele raffreddare e tritatele aggiungendo la farina, questo perché sono oleose e quindi è meglio che sia assorbito direttamente dalla farina, per ultimo aggiungete il lievito. In una ciotola a parte sbattete l’uovo, il latte e l’olio, poi man mano inserite la farina e continuate a mescolare, con il composto ottenuto riempite dei pirottini da muffin in modo da avere delle mini porzioni come ho fatto io, oppure usate uno stampo da plumcake, in questo caso la cottura sarà un po’ più lunga e ovviamente otterrete delle fette. Forno a 180° per 20 minuti circa. Lo consiglio vivamente come aperitivo aggiungendo salumi o formaggi, e naturalmente non dimenticatevi di gustarlo con una buona birra!

 

arachidi



INGREDIENTI: (Ricetta per 4 persone)
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: meno di 30 min.

115 gr farina
1 bustina lievito
60 gr arachidi senza buccia
1 uovo
125 gr latte
1 cucchiaino di olio di semi


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Boccioli di rosa, ovvero la semplicità del pane arabo farcito

11 giugno 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

pane arabo farcito

Sicuramente conoscete tutti il pane arabo, in vendita ce ne sono di vari tipi, io prediligo il tipo molto fine e della grandezza più o meno di un piatto, l’ho scoperto anni fa in Egitto e da allora per me il pane arabo è solo quello. Loro lo vendono in bancarelle per strada e sono praticamente appesi a delle specie di ganci, i ripieni con cui pane arabo farcitofarciscono questo tipo di pane sono pazzeschi, street food di alto livello! È cotto in maniera particolare e l’impasto essendo molto sottile non crea la mollica, bensì si creano come due strati fini, tipo veli di pane ed è ottimo da farcire essendo così sottile. Lo uso spesso per varie ricette ma credo di averlo utilizzato al meglio quando da pane l’ho trasformato in boccioli di rosa! Dovete sapere che qualche anno fa, ho organizzato il catering per l’apertura di un negozio di fiori e la mia sfida personale è stata portare tutte le preparazioni a forma di fiore oppure che avessero i fiori come ingredienti. Ricordo ancora lo stupore e la meraviglia per questi boccioli! Sono semplicissimi e la cosa bella è che ci metterete pochissimo a realizzarli! Parliamo del ripieno, potete farcirli con quello che desiderate, ovviamente io ho cercato di fare dei ripieni che assomigliassero alle rose come colore. Ne ho fatti di due tipi diversi, diciamo uno per i vegetariani e l’altro per i carnivori, quindi uno è alle barbabietole e l’altro al prosciutto cotto. Ultimamente ho sperimentato anche la versione vegana, utilizzando la crema di carote e semi di girasole, una vera bontà! Procediamo con la ricetta. Tagliate lungo i bordi il pane pane arabo farcitoe staccate le due parti in modo da ottenere due cerchi. Girate la parte interna sotto e farcite la parte che era esterna, questo perché i boccioli rimarranno più morbidi dopo che li avrete preparati. Per il ripieno di barbabietole: inseritele all’interno di un robot da cucina con il mascarpone e il pepe bianco, dovrete assaggiare man mano per capire se desiderate inserire più barbabietole oppure più mascarpone, io parto sempre con delle dosi base uno ad uno (stessa quantità di un ingrediente e stessa dell’altro), ma naturalmente dipende da quanti ne volete fare. Stessa identica cosa con l’altro ripieno, inserite il prosciutto cotto con il mascarpone (stavolta con del pepe rosa) e mixate il tutto fino a che non otterrete una salsa molto densa, diciamo come un formaggio spalmabile. Salate a vostro piacimento. Per la crema di carote, sbucciatele e tagliatele a dadoni, inseritele nel mixer con una bella manciata di semi di girasole, un po’ di olio e aggiungete acqua finché non risulterà bella morbida e liscia. Con questa preparazione otterrete delle roselline arancioni. Spalmate i cerchi di pane e arrotolateli, poi prendete le forbici e incominciate a tagliare dei piccoli cilindri, eccovi i boccioli di rosa! pane arabo farcitoPotete adagiarli all’interno dei pirottini di carta oppure creare una specie di giardino (come avevo fatto io per il catering) aiutandovi con della verdura per creare un bellissimo effetto cromatico… come sempre spazio alla fantasia! Naturalmente sono da consumare in poche ore essendoci il mascarpone, quindi ottimi per un aperitivo oppure per un antipasto molto minimal e sicuramente accompagnato da altre pietanze. Se li fate nel pomeriggio per la sera, basterà tenerli in frigorifero, ma se li preparate il giorno prima il pane rischia di diventare troppo duro sui bordi. Potete farli con altri ingredienti per ottenere varie sfumature di colori, per esempio usando i peperoni gialli otterrete dei bellissimi boccioli di rose gialle!

INGREDIENTIpane arabo farcito

Pane arabo fine (per ogni disco ne otterrete 2)

Mascarpone

Prosciutto cotto

Barbabietole

Pepe bianco

Pepe rosa


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
  • Pagine

  • Ricette

  • Nelle mie pentole troverete anche..:

  • Tag

  • cosa ho cucinato fino ad ora?

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Questo sito utilizza cookies di terze parti esclusivamente per il funzionamento dei plugin di social network, senza alcun intento di profilazione. Click su OK per presa visione e accettazione di questa informativa.

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi