Piccoli rollè di manzo

26 settembre 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

involtini

Ricetta veloce veloce e buona buona! E’ un’ottima idea per riciclare gli avanzi della dispensa, sì tutti quei rimasugli che rimangono nei sacchettini, scatole e buste varie. Per intenderci, funghi secchi, pan grattato, cous cous, capperi e così via. L’ho provata anche con le fettine di salmone ma secondo me le fettine di manzo la rendono più gustosa. Mettete in ammollo i funghi secchi e quando si saranno ammorbiditi, filtrate l’acqua attraverso un panno e tenetela da parte.  Inserite nel mixer il pangrattato, il formaggio, il timo, la salvia, l’olio, i capperi e i funghi, amalgamate bene il tutto e lasciate riposare mentre preparate il resto.

rollè

In una ciotola inserite l’acqua dei funghi e il cous cous, coprite e lasciate riposare alcuni istanti. Amalgamate le due preparazioni, la consistenza dovrà essere quella della sabbia bagnata con queste perline di cous cous che s’intravedono. Sbollentate le fette di zucchine, bastano pochi istanti, infatti, non si devono cuocere bensì diventare solo più elastiche per poterle arrotolare meglio. Asciugatele con della carta scottex in modo da eliminare residui di acqua. Stendete una fettina di carne di manzo, sistemate il ripieno e poi le zucchine. Avvolgete questi piccoli rollè e cuoceteli per pochissimo tempo da tutti i lati, fatelo in una pentola antiaderente e a fuoco alto.

rollè

La carne è molto sottile e non ha bisogno di una cottura prolungata e al ripieno serve poco calore per amalgamarsi per bene. Il bello di questi piccoli rollè è che sono molto ben farciti, sicuramente la densità del cous cous aiuta a tenerli in forma e a far sì che il ripieno non diventi troppo ”gommoso” rispetto alla carne. Le zucchine devono rimanere leggermente “croccanti”, come dicono i grandi chef la parte croccante ci vuole! Uso questa sequenza di riempimento perché le zucchine a contatto con la carne scivolerebbero e la stessa cosa succederebbe con il ripieno sopra le zucchine (fidatevi le ho provate in tutte le maniere per capire quale fosse la situazione ideale). Questo è un ottimo piatto per i bimbi perché sono piccoli scrigni di carne e si mangiano in un boccone… se poi volete farvi aiutare sarà un divertimento per i piccoli cuochi! Per i grandi invece, do un consiglio, accompagnate questi piccoli rollè con un buon bicchiere di vino rosso, esalterete il sapore dei funghi!

rollè



INGREDIENTI: (Ricetta per 4 persone)
Difficoltà: media
Tempo di preparazione: massimo un'ora

1 cucchiaio di Timo fresco
3 cucchiai olio extravergine di oliva
3 foglie salvia fresca
50 gr parmigiano reggiano
40 gr pangrattato
60 gr funghi secchi
400 gr fettine di manzo
1 cucchiaino di capperi
3 Zucchine
40 gr cous cous


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Smørrebrød il sandwich aperto

9 luglio 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

sandwich salmone

Smørrebrød il sandwich aperto. Vi chiederete come mi sia venuta in mente l’idea di un sandwich aperto, ebbene non ho inventato nulla di nuovo, come da tutti i miei viaggi mi sono semplicemente portata dietro un ricordo. E’ anche vero che sono sempre stata golosa di salmone, crudo, cotto, affumicato, a tranci, intero… insomma è uno di quegli alimenti di cui non mi stancherei mai! Ovviamente quando abbiamo deciso di andare a Stoccolma non vedevo l’ora di mangiarlo in tutte le salse e in tutte le varianti e vi assicuro che ne sono stata deliziata! Naturalmente ci sono mille varianti e mille posti dove mangiare salmone, ma io volevo provare qualcosa di street food e sono stata ampiamente soddisfatta quando mi hanno indicato questi sandwich aperti che chiamano Smørrebrød con sopra ogni bontà possibile, eccovi quindi la mia versione veloce di sandwich aperto al salmone.

salmone

Ho usato del pane ai cereali e sopra ci ho adagiato delle fette di salmone, scegliete voi se usare quello affumicato oppure quello con le erbe. Sopra il salmone ho grattugiato la parte verde delle zucchine, sì crude, perché la parte verde delle zucchine è buonissima anche cruda (provatela anche nelle insalate e poi mi saprete dire). Per un tocco un po’ nordico, ma anche per una mia golosità personale, ho voluto usare l’aceto balsamico di lamponi, lega benissimo con il gusto del salmone e delle zucchine. Infine qualche grano di pepe rosa completerà il favoloso sapore dello Smørrebrød!  Naturalmente non poteva mancare anche la versione veg, per cui ho usato i gambi delle bietoline tagliati a striscioline finissime, li ho lasciati marinare con dell’olio e della curcuma, vedrete prenderanno un colore bellissimo, usateli al posto del salmone e poi grattugiate sempre la parte verde delle zucchine, vi delizieranno! Sono ottimi per un pranzo veloce, ma anche per un antipasto sfizioso e fuori dall’ordinario, come sempre spazio alla vostra fantasia!

 sandwich salmone

INGREDIENTI

Fette sottili di salmone

Pane ai cereali

Parte verde delle zucchine grattugiate

Aceto balsamico di lamponi

Pepe rosa


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Budino con risolatte di soia al salmone

5 marzo 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Budino con risolatte di soia al salmone

Budino con risolatte di soia e salmone. Normalmente il risolatte è associato a un dolce, ma a me piace inventare e provare nuovi sapori, e perché no, mangiare qualcosa di completamente fuori dalle “regole”, vi presento quindi questo esperimento molto ben riuscito! Il mio budino fatto con riso e latte di soia oltre che dei buonissimi tranci di salmone. Naturalmente invece del salmone potreste usare anche dei tranci di pesce spada, oppure della trota salmonata oppure quella affumicata. Invece non ho provato questa ricetta con la carne, forse ci vedrei bene la carne di quaglia o comunque una piccola cacciagione. Il procedimento è molto semplice, in una pentola far appassire con pochissimo olio i porri a rondelle e man mano aggiungere il riso, tostarlo leggermente sempre a fuoco basso e infine aggiungere tutto il latte di soia. Dovrete mescolarlo di tanto in tanto, nel frattempo dai tranci di salmone tagliate dei piccoli filamenti, non troppo lunghi e per regolarvi al meglio vi consiglio di non farli più lunghi di un maccherone. Quando il riso avrà assorbito tutto il latte di soia, aggiungete il sale e pepe a vostro piacimento e una grattugiata di zenzero. Inserite quindi i filamenti di salmone, girate e fate riposare per qualche minuto a fuoco spento e con il coperchio. Nel frattempo preparate degli stampini, dove farete riposare il budino in frigorifero per almeno 2 ore, vanno benissimo gli stampi di silicone, ma se non ne avete andranno benissimo anche delle scodelline o tazzine, l’importante è che quest’ultime siano leggermente unte in modo da poterle sfoderare al meglio. Io lo servo con del pepe rosa e dei ciuffetti di aneto, direi che possiamo definirlo un ottimo antipasto oppure un mini primo, da inserire in uno di quei piatti composti da più pietanze insieme, molto English and Nordic Style. Si conserva in frigorifero anche per una settimana quindi è un’ottima ricetta in previsione di cene lunghe ed elaborate. Fatemi sapere cosa ne pensate io l’ho adorato!

INGREDIENTI

1 lt di latte di soia

200 gr di riso

la parte bianca di un porro tagliata a rondelle

2 tranci crudi di salmone da cui ricavare i filamenti

zenzero da grattugiare

pepe rosa e aneto per decorazione


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Rollè di salmone

1 marzo 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

salmone diverso

Rollè di salmone, ovvero siete stufi della solita fetta di salmone? Bene, con questa ricetta gli cambierete aspetto e sapore! E’ una ricetta facilissima e veloce, ottima come spuntino per un pranzo mangia e scappa, però si presta perfettamente anche come antipasto per una cena importante. L’ho provata anche con la versione degli asparagi invece dei carciofi e vi assicuro che sono squisite tutte e due le versioni. Ma passiamo alla preparazione, io ho usato delle fette di salmone al naturale perché volevo dargli un sapore completamente nuovo e infatti questo rollè di salmone vi stupirà per il sapore intenso e nello stesso tempo morbido. Ho messo le fette di salmone in una pirofila e le ho fatte marinare nell’olio, zenzero grattugiato e succo di mandarino (a differenza del limone vedrete che la carne del salmone rimarrà del suo bel colore).

Mentre le fette di salmone si godono la marinatura  fate saltare in padella dei dadini di zucchine, direi piuttosto piccoli, della stessa dimensione tagliate anche le carote e i gambi di carciofi, il tutto con poco olio, sale e pepe a piacimento. Essendo tagliati in piccoli dadini si cuoceranno molto velocemente e a dir la verità se rimanessero leggermente croccanti sarebbe meglio, infatti darebbero al piatto un po’ di croccantezza in più. Una volta terminata la cottura lasciate che le verdure si raffreddino leggermente, sennò vi cuocerebbero a tratti il salmone.

Mentre loro si raffreddano stendete le fette di salmone sulla pellicola da cucina (vi servirà per arrotolarle meglio) e farcitele con le verdurine saltate, arrotolate il tutto aiutandovi con la pellicola e dategli la forma di un rollè, se desiderate potete mettere nel piatto un po’ di insalata di stagione e adagiarvi sopra il rollè ed ecco che il pranzo è servito! Per chi desiderasse dare un po’ di cremosità al piatto vi consiglio di usare una crema composta da panna acida ed erba cipollina.

INGREDIENTI

fette sottili di salmone

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato

1 mandarino

1 zucchina

1 carota

3 gambi di carciofo

come si cucina il salmone


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Uva Salmonata

28 dicembre 2012
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->
cucinare il salmone con la frutta

Questa ricetta è stata ispirata dai miei viaggi, volevo qualcosa di etnico, ma senza spezie, volevo che avesse un aspetto gustoso, ma senza troppe calorie, volevo mangiare pesce, ma non perderci tanto tempo… in casa avevo solo della buonissima uva Red Globe e un trancio di salmone congelato, pronti via ci ho fatto una ricetta da leccarsi i baffi!

Prendete l’uva e dopo averla ben lavata tagliate i chicchi a metà e fateli rosolare con poco olio per i primi 3 minuti a fuoco alto poi per il tempo restante a fuoco basso. Dato che l’uva è dolce man mano si caramellizzerà e rilascerà un sughetto buonissimo, salate e pepate a vostro piacimento.

Vi potrei dire di utilizzare la stessa pentola per rosolare il salmone, ma vi trovereste con un piatto amaro, infatti l’uva una volta giunta a fine cottura, con la caramelizzazione, diventerebbe amara oltre che bruciare; il salmone invece risulterebbe troppo cotto. Questo perchè l’uva ha un tempo di cottura più lungo e lento.

Quindi in un’altra pentola fate rosolare con pochissimo olio il vostro salmone, una volta cotto inseritelo nella pentola con l’uva e ricopritelo con il sughino rilasciato, lasciandolo riposare un po’ (tenete conto che l’uva sarà molto calda).

Se desiderate potete cuocere a parte delle erbette per accompagnare questo piatto, come vedete dalla foto!

Buon appetito!

COSA AVEVO IN CASA PER FARE QUESTA RICETTA:

1 trancio di Salmone

1 grappolo di uva Red Glob

2 cucchiai di olio

sale e pepe


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
  • Pagine

  • Ricette

  • Nelle mie pentole troverete anche..:

  • Tag

  • cosa ho cucinato fino ad ora?

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Questo sito utilizza cookies di terze parti esclusivamente per il funzionamento dei plugin di social network, senza alcun intento di profilazione. Click su OK per presa visione e accettazione di questa informativa.

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi