Factory Cormano

3 giugno 2014
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Factory Cormano

Oggi vi racconto della Factory di Cormano, ovvero c’è questo posticino che in pochi, ma buoni,  conoscono, e tra le tante cose che fanno c’è anche un piccolo mercatino agricolo ubicato all’interno di una grande idea, sì quelle idee sane e genuine di cui ci sarebbe bisogno una volta al giorno. La location è quasi “Liberty” nel senso di libertà nel modo che ha di accoglierti, si passa da una semplice strada ad un cortile pieno di armonia, i produttori con le proprie bancarelle sono tutti sorridenti (fidatevi, quando si producono e vendono cose buone il sorriso è spontaneo!) alcuni di loro li vedete qui nelle foto, sono gli amici Apepè dell’Apicolutura Veca, i fantastici e simpatici gestori del Panificio Cappuccio con ottimi prodotti da forno e poi il Pastaio della BioandFood con cui ho barattato le mie polpette di amaranto per dei buonissimi gnocchi ripieni di burrata (non so se mi spiego!!!!) Alla Factory i prodotti ispirano subito freschezza e la cosa bella è che non ci sono “le solite cose”, e nonostante per me fosse la prima volta, mi sono ritrovata come in una grande famiglia! C’era aria di festa, complici anche i tanti bimbi che correvano in giro in attesa della loro festa di compleanno (eh sì alla Factory possono organizzarvi anche questo!) e quell’aria di reciproca conoscenza che si avverte quando si va “sempre” alla bancarella di fiducia.

Factory Cormano

Stavolta c’ero anche io e sono rimasta davvero colpita sia dal posto sia dalle persone che sono venute al mercatino. E’ bello quando ti ritrovi con le persone che non vanno di fretta, anzi, si fermano a chiacchierare sui prodotti, sui processi di lavorazione, sui gusti e magari si impara qualcosa a vicenda. Per esempio ho avuto modo di constatare di quanto poco sia conosciuto l’amaranto, quindi è stato affascinante offrire assaggi delle mie polpette e conversare sulle proprietà di questo “non cereale”. Infatti in pochi sanno che  non fa parte delle Graminacee, ma delle Amarantacee, per cui, come il grano saraceno e la quinoa, non può essere considerato un vero e proprio cereale. E poi è venuto a trovarmi Marco di Ciboprossimo, fonte inesauribile di informazioni e particolari, secondo me bisognerebbe istituire un Ciboprossimo Day, dove poter ascoltare per ore tutto quello che succede in giro, per esempio voi lo sapevate che l’amaranto ha segnato 1-0 contro la soia OGM? No, vero? E invece, sembra proprio che l’amaranto sia una pianta che abbia la “capacità e l’intelligenza” per opporsi alle semenze transgeniche… ovvero, seguite Ciboprossimo, sono presenti anche su FB e su Twitter, non ve ne pentirete!

Factory Cormano

Ma per capire meglio La Factory vi riporto una breve descrizione presa dalla loro pagina FB: “Factory di Cormano, uno spazio nuovo, e antico, per atmosfera e capacità di metamorfosi, con un bistrot per le degustazioni e uno spazio ideale per ospitare eventi, laboratori e workshop, mostre d’arte, set fotografici, urban store effimeri, party privati e manifestazioni dell’associazionismo locale.  Una piccola fabbrica di sogni dove stile, gusto, ritmo, culture diverse, piccoli piaceri si intrecceranno alla produzione artigianale di oggetti di design, sovvertendo abitudini, liberando il respiro, aggiungendo emozione e piacere al vivere cittadino.  Factory Cormano nasce da una scelta di vita di InContrasti, una cooperativa sociale che da anni lavora sul territorio, per convogliare interessi ed emozioni in un ambiente che è anche un luogo dell’anima. Una location camaleontica trasformabile “su misura”.

Come avrete capito… non un posto qualsiasi! Il mercatino lo fanno ogni quarto sabato del mese, quindi non ditemi che non vi avevo avvisato!

Factory Cormano


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Restaurant Day – My Second Edition

10 maggio 2014
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Restaurant Day

Dopo il grande successo del “mio” primo Restaurant Day… Sabato 17 maggio lo rifaccio!!!!  E dopo essermi confrontata con tantissime persone ho deciso che anche per questa edizione creerò due eventi, questo perché io adoro cucinare più cose quindi perché non farlo con due eventi diversi?

Il primo evento sarà una “Gastronomia Casalinga”, preparerò un po’ di tutto e di più per il pranzo e voi potrete passare a prendervi quello che vorrete. Poi deciderete se portarlo via per mangiarlo tranquillamente a casa vostra, oppure se vorrete gustarvelo serenamente mangiando comodi a casa mia, magari scambiando quattro chiacchiere con gli altri ospiti. Naturalmente per soddisfare tutte le richieste vi chiederò di darmi una conferma, in modo che il cibo non vada inutilmente sprecato e che tutti possano avere le giuste porzioni prenotate.

Il secondo evento “La cena degli Intolleranti”, sarà una cena dove il tema della serata avrà come ospite principale le intolleranze alimentari. Naturalmente anche per la cena vi chiederò la prenotazione, specialmente perché ci saranno più ricette studiate in base alle differenti intolleranze. Per la cena si userà la formula BYOD “Bring Your Own Drink” (portate voi quello che volete bere)

Come sempre verrà richiesta un’offerta che servirà a coprire le spese degli ingredienti comprati e delle stoviglie utilizzate.

Restaurant Day

Ed ecco la mia spiegazione del perché questa iniziativa mi entusiasma così tanto!

Cioè perché io lo voglio fare e perché voi dovreste partecipare al mio Restaurant Day oppure farne uno vostro e magari insieme andare presso tutti gli altri che spero vorranno aderire a questa fantastica iniziativa?

Semplicemente perché si tratta di condivisione di tempo, cibo, spazio; la filosofia non è quella del ristorante dove si lavora per “guadagnare” bensì lo si fa e si partecipa per stare in compagnia, per incontrare persone interessanti, alcuni hanno incontrato pure l’amore!

Io personalmente lo faccio per condividere la mia passione gastronomica con gli altri… insomma non vi resta che provare aprendo un vostro Ristorante per un giorno oppure provando i tanti Restaurant Day che man mano vedrete spuntare sulla mappa del sito!

Per qualsiasi ulteriore informazione e per le prenotazioni potete scrivermi a consylincucina@gmail.com

Vi aspetto!


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Borgomondo

17 aprile 2014
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

Chiaravalle

Borgomondo, ovvero, in molti mi chiedono come faccia ad amare Milano, una città alquanto complessa in termini di spazio e di urbanità, che negli ultimi anni sta crescendo a vista d’occhio e che in molti stanno criticando perché non sempre riesce a stare al passo… ma dal mio punto di vista è una città che ci prova, e all’interno del suo provarci ci sono così tante belle persone! Vivere in una città come Milano mette a rischio la capacità di vedere oltre i palazzi, gli happy hour, le strade della moda e il traffico… ma le capacità vanno anche raffinate e a volte imparate oppure intuite. Vi scrivo questo, dopo aver avuto la splendida occasione di partecipare al Mercato contadino a Chiaravalle, organizzato proprio da Borgomondo!

Chiaravalle

Dovete sapere che Chiaravalle è un quartiere di Milano ad un tiro di schioppo da casa mia, insomma un po’ come dire di abitare vicino al Duomo, tanta è la meraviglia di questo posto! Ma lo vedete dalle foto che è splendido e potrebbe risultare inutile sottolineare alcuni aspetti sia architettonici sia paesaggistici, ma diciamoci la verità le parole per descrivere Chiaravalle sono inutili, una volta arrivati qui il tempo semplicemente si ferma.

Chiaravalle

Quindi immaginate la mia esaltazione sia per la splendida location ma anche per la grande opportunità che mi è stata offerta, in pratica ho passato tutta una giornata con la vista dell’Abbazia davanti a me, in un contesto straordinario! … e in più ero anche in ottima compagnia visto che ho incontrato persone splendide! Due di queste sono sicuramente Daniela e Andrea, organizzatori di questo splendido mercato contadino e in primis i promotori di Chiaravalle Sostenibile, I Mondi del Mondo e Terzo Paesaggio.

Chiaravalle

Stanno cercando di far rivivere lo splendido borgo di Chiaravalle e lo fanno attraverso queste splendide iniziative, come viene descritto dal sito: “un mercato contadino permanente a filiera corta per sollecitare il consumo critico, la salute del suolo e dei contadini dei paraggi, un orto e un giardino condivisi, un neonato Gas di borgo, una residenza artistica, laboratori enogastronomici, workshop d’arte, di ecologia e di intercultura… La creazione di spazi e occasioni per praticare il “buon vivere”, per sollecitare consapevolezza, sensibilità e competenze; per creare lavoro”.  Per quelli che “non lo sapevo” “non ho fatto in tempo” “avevo altro da fare”, tranquilli mettete le vostre scuse da parte e preparatevi ad avere una seconda opportunità, infatti il mercato contadino lo rifaranno il 7 e l’8 giugno e vi consiglio vivamente di non perdervelo, ci sarò anche io con le mie ricette della cucina creativa!

Chiaravalle

Credo che la cosa più bella sia andarci in bici, anche se c’è un enorme parcheggio dove potrete parcheggiare la macchina, la bici rimane il mezzo più bello per arrivarci, verrete trasportati dal profumo dell’erba appena tagliata e dai paesaggi della natura con i suoi mille colori. Si capisce che ne sono rimasta entusiasta, vero? La vera chicca di questo mercato contadino è che l’hanno organizzato in modo che sia una continua scoperta, non aspettatevi il classico mercato, bensì lasciatevi trasportare dalla curiosità e dai piccoli sentieri. Quando penserete che sia finito dovrete ancora superare il ponticello di legno, oltre il quale troverete altri banchetti con prodotti eccezionali e sorrisi genuini.

Chiaravalle

Bancarelle cresciute in mezzo agli alberi in fiore e gazebi con tende leggere sono le varie tappe di questo percorso dedicato agli occhi e al palato, oltre alle piccole perle di artigianato come le creazioni di Liberedicreare, oggetti che traspirano passione e buon gusto. Continuando a curiosare troverete gruppi di laboratori per i più piccoli, ma anche gli studenti del Politecnico…  fidatevi, passerete una splendida giornata!

Borgomondo


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
  • Pagine

  • Ricette

  • Nelle mie pentole troverete anche..:

  • Tag

  • cosa ho cucinato fino ad ora?

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Questo sito utilizza cookies di terze parti esclusivamente per il funzionamento dei plugin di social network, senza alcun intento di profilazione. Click su OK per presa visione e accettazione di questa informativa.

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi