Syl, ma che fine hai fatto?

24 luglio 2014
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

work in progress

Syl, ma che fine hai fatto? me lo state chiedendo da un po’! Lo so, lo so, non posto ricette da tantissimo, ma credetemi questo è stato un periodo a dir poco pieno e intenso! Ho fatto tantissime cose e non sempre sono riuscita a inserire le ricette, sappiate però che ho documentato il tutto… quindi appena troverò un po’ di tempo inserirò le ricette che ho inventato!!!

Ma Syl, che cosa hai fatto esattamente??? Ho fatto esperimenti con il sedano, e poi torte, torte, torte, provato nuovi sughi e nuovi tipi di pasta sfoglia, creato focacce dolci e salate, da inzuppo e da leccarsi le dita, ho impacchettato, regalato e fatto assaggiare dei nuovi muffins, ho fatto mercatini, catering, compleanni, pic nic e una splendida cena in bianco, ho esordito come consulente di ricette in dialetto milanese, e poi corsi, convegni, bandi e incontri…

 

 

 


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Restaurant Day

3 febbraio 2014
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

restaurant day

Ohhhh finalmente posso raccontarvi tutto, domenica 16 febbraio parteciperò al fantastico Restaurant Day! Ora vi spiego e sono sicura che ne rimarrete estasiati come lo sono stata io quando mi hanno invitata a partecipare!

Il Restaurant Day è un evento nato nel nord Europa e che sta man mano prendendo piede in tutto il mondo… potevamo noi italiani non farne parte? Naaaaaaa e quando mai dove c’è cibo non c’è un italiano? E quindi eccomi in veste di Ambasciatrice Italiana a diffondere questa fantastica iniziativa! Sul sito di Restaurant Day (che vi invito assolutamente a visitare anche solo per rifarvi gli occhi di tutti quei sorrisi, ma anche di tutte quelle bontà!) scrivono:

“Il Giorno del Ristorante è un carnevale culinario formato dalle migliaia di persone che organizzano o che vanno a mangiare in uno dei ristoranti che nascono in tutto il mondo per un giorno soltanto. L’idea è quella di divertirsi, condividere nuove esperienze culinarie e godere insieme agli altri degli spazi in cui viviamo la nostra quotidianità.”

Ma come si fa? ..in cosa consiste? Cosa potete cucinare e per quante persone? Ehehehehe anche io ho fatto mille domande e ho ottenuto tutte le risposte, quindi, se siete curiosi come me, andate sul sito di Restaurant Day oppure scrivetemi che vi racconterò tutto nei minimi dettagli!

Intanto vi dico cosa farò io domenica 16 febbraio.

Aprirò casa mia a chiunque voglia venirmi a trovare, perché quel giorno la nostra casa diventerà un Ristorante per un Giorno, siete quindi invitati a due eventi ben diversi tra di loro, sia per gli orari sia per i cibi offerti. Il mio ristorante si chiamerà Syl-Mar’s House perché in questa fantastica avventura mi aiuterà il mio migliore amico nonché marito e super cuoco Marco!

 

Il primo è un Happy Brunch e si svolgerà dalle 11.00 alle 14.00, vi verrà offerta una degustazione di piatti rigorosamente home made, lievitati con l’uso di pasta madre e prodotti biologici; naturalmente ci sarà la possibilità di prenotarsi in modo da trovare il proprio piatto di felicità!

Menù Happy Brunch

     Crepes

      Pancakes 

      Creme al cioccolato e caramello

            Brioches con miele e semi di zucca

      Biscotti di riso soffiato con cioccolato fondente e frutta candita

      Focaccine al rosmarino

      Muffin salati alla cipolla

      Polpette vegane

      Salse varie

      Caffelatte con latte parzialmente scremato

      Caffelatte con latte di soia

      Tè alla menta

      Tè allo zenzero

Il contributo che si chiede per il Brunch è di 10€, serve per comprare i vari ingredienti, le posate, i piattini, i bicchieri ecc. Per prenotarsi all’Happy Brunch è necessario scrivere una mail a consylincucina@gmail.com in modo da poterci organizzare sulle quantità.

 

Il secondo evento è una Smile Dinner che si svolgerà dalle 20.00 alle 23.00 dove offrirò piatti della tradizione italiana e altri completamente inventati da me, naturalmente anche questi tutti home made e preparati utilizzando prodotti biologici. Anche per questo evento ci sarà la possibilità di prenotarsi in modo da trovare il proprio piatto sorridente!

 

Menù Smile Dinner

      Polenta concia (quella buona, quella vera!)

      Spezzatino di verdure

      Dessert di creme 

      BYOD “Bring Your Own Drink” (portate voi quello che volete bere)

Il contributo che si chiede per la cena è di 10€, servono per comprare i vari ingredienti, piattini, posate, bicchieri ecc. Per prenotarsi alla  Smile Dinner  è necessario scrivere una mail a consylincucina@gmail.com in modo da poterci organizzare sulle quantità.

PERCHE’?

Cioè perché io lo voglio fare e perché voi dovreste partecipare al mio Restaurant Day oppure farne uno vostro e magari insieme andare presso tutti gli altri che spero vorranno aderire a questa fantastica iniziativa?

Semplicemente perché si tratta di condivisione di tempo, cibo, spazio; la filosofia non è quella del ristorante dove si lavora per “guadagnare” bensì lo si fa e si partecipa per stare in compagnia, per incontrare persone interessanti, alcuni hanno incontrato pure l’amore!

Io personalmente lo faccio per condividere la mia passione gastronomica con gli altri… insomma non vi resta che provare aprendo un vostro Ristorante per un giorno oppure provando i tanti Restaurant Day che man mano vedrete spuntare sulla mappa del sito!

Per qualsiasi ulteriore informazione e per le prenotazioni potete scrivermi a consylincucina@gmail.com



INGREDIENTI
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: meno di 15 min.

allegria a piacere
simpatia a piacere
voglia di divertirsi a piacere
10000 kg cibo buono
97 kg sorrisi
100 lt creatività
100 kg passione gastronomica


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

La ricetta della cotoletta vegetariana

9 gennaio 2014
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

cotoletta di verdure

La ricetta della cotoletta vegetariana mi è venuta in mente durante il mio recente viaggio in Thailandia, terra di sapori straordinari e soprattutto paese di incontri culinari! Ebbene dovete sapere che la cucina Thailandese ha avuto una forte influenza derivante da più culture, infatti è un mix perfetto di cucina cinese, cucina araba e cucina indiana…immaginatevi quali bontà ne sono uscite fuori!  I Thailandesi hanno la magia in cucina e sanno creare dei piatti che vi portano ad assaporare gli alimenti in maniera del tutto nuova! Oggi mi voglio concentrare su un piatto vegetariano quindi ho pensato che la ricetta della cotoletta vegetariana fosse d’obbligo farvela conoscere. Io l’ho assaggiata e l’ho voluta rifare a modo mio, più o meno ci siamo, ovviamente tante spezie non le ho potute utilizzare in quanto solo del posto, ma sono riuscita a ricreare il gusto! Loro la vendono per strada tagliandola a striscioline e mettendola dentro un bicchierino pieno di mais… andiamo ai fornelli che vi faccio conoscere questa semplicissima bontà!

Il nome della cotoletta vegetariana l’ho scelto per via della forma, ma anche perché da buona milanese la cotoletta la volevo reinterpretare!  Fate andare a vapore le patate, le rape bianche, i porri, le cipolle, e il sedano. A parte tritate il mais con il riso bianco sbollentato e una volta ottenuto un composto cremoso uniteci la senape, i peperoncini tagliati finemente e il pepe bianco. Le verdure cotte fatele leggermente raffreddare su una griglia in modo che perdano l’acqua in eccesso e poi passatele attraverso il passa verdure, non usate il mixer perché spezzereste male le fibre, unite poi i due composti e fateli riposare. La consistenza che dovrete avere, per intenderci, è quella della polenta durante la cottura, quindi molto densa ma anche molto maneggevole. Foderate con la carta da forno una teglia e aiutandovi con un cucchiaio create le cotolette, cercate di farle più o meno tutte uguali, io uso l’attrezzo per fare le palle di gelato, è un ottimo misurino e vi aiuta non poco a gestire l’impasto un po’ appiccicoso, ma potete gestire la cosa anche con due  cucchiai. Livellate leggermente la superfice e cospargete il tutto con fiocchi di riso soffiato tritati. In forno dovranno starci per almeno 45 minuti a 180° quindi una cottura lenta, fondamentalmente non c’è nulla da cuocere visti gli ingredienti già cotti, ma serve per amalgamare bene il tutto. Ovviamente potete usarla per farci un buon panino, ma anche così ha il suo perché!



INGREDIENTI: (Ricetta per 2 persone)
Difficoltà: media
Tempo di preparazione: massimo un'ora

2 Porri
1 cucchiaio di pepe bianco
2 peperoncino fresco
4 cucchiaini di senape
150 gr riso bianco
1 sedano
1 cipolla
4 rape bianche piccole
2 patate medie
100 gr mais
fiocchi di riso soffiato tritati a piacere


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Salsa verde

24 settembre 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

salsa verde

Dite la verità, ieri non vedevate l’ora di sapere quale fosse la ricetta in dialetto milanese! L’ha indovinata Susanna e per questo si è aggiudicata un invito a cena! :o) Come avrete capito dal titolo è la salsa verde, per lo più è conosciuta come accostamento al lesso (bollito), ma anche ad altri tipi di cottura delle carni. Io la preferisco con le uova sode, in qualche modo li trovo complementari. I due gusti mi hanno sempre richiamato epoche lontane, dove la cucina era sicuramente più povera ma non per questo meno buona, sicuramente più genuina! La carne non era possibile mangiarla tutti i giorni e quindi si impreziosivano gli altri ingredienti. La ricetta è facilissima e si tratta solo di mettere insieme i vari ingredienti, ovviamente va molto a gusto, quindi durante la preparazione dovrete provarla più volte.

salsa verde

Se desiderate, potete fare tutto a mano come nella ricetta scritta in dialetto milanese, ma il bello è coniugare antiche ricette con la modernità. Facendolo non altererete il gusto né la consistenza, infatti, questi ingredienti non hanno problemi a sfaldarsi troppo o a riscaldarsi inutilmente. Inserite nel mixer la mollica, l’aceto, l’olio, lo spicchio d’aglio, le acciughe sotto sale (lavate e pulite), i capperi e il prezzemolo. Assaggiate e aggiungete a piacimento la scorza grattugiata di limone e il sale. Personalmente non la amo troppo liquida, ma nemmeno troppo grumosa, quindi le dosi degli ingredienti che vi scrivo sono del tutto a gusto personale, voi assaggiate e aggiustate a vostro piacimento.salsa verde

 



INGREDIENTI: (Ricetta per 6 persone)
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: meno di 15 min.

Sale a piacere
1 Spicchio di aglio
100 gr mollica di pane
2 acciughe sotto sale pulite
1 cucchiaio di capperi
scorza grattugiata di limone a piacere
2 cucchiai di aceto
2 cucchiai di prezzemolo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites

Ricetta in dialetto milanese

23 settembre 2013
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
-->

dialetto milanese

Vediamo se qualcuno indovina di quale ricetta ho scritto qua sotto!!!!

 “Se passa al sedass la quantità che se voeur de moll de pan bagnàa in l’asée e storgimm, insiemma a ona coa d’aj schisciada, ona inciòda sottsàa (lavada, mettada di res’ch) e on quij càper. A la fin se ghe gionta ona bella presa de erborinn triàa. Se mes’cia ben e se condiss cònt oli, asèe e sàa, a seconda del gùst. Pòpiasè ona scorzetta de limon grattada. Ottima cònt el less.”  

 Tranquilli domani vi posto la traduzione!


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Delicious
  • Pinterest
  • RSS
  • Add to favorites
  • Pagine

  • Ricette

  • Nelle mie pentole troverete anche..:

  • Tag

  • cosa ho cucinato fino ad ora?

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Questo sito utilizza cookies di terze parti esclusivamente per il funzionamento dei plugin di social network, senza alcun intento di profilazione. Click su OK per presa visione e accettazione di questa informativa.

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi